Anteprima capitolo 7

Visto che per vari motivi (tra cui il delineamento di alcuni tratti salienti della trama del capitolo 7) sono costretta a fare una pausa. Ho pensato però di renvervi disponibile l'inizio del capitolo 7... in modo da stuzzirvi un pò la curiosità. A volte mi capita di pensare... ma chi se ne frega che tanto nessuno lo leggerà... ma mi fa piacere pensare che c'è qualcuno che in questo momento sta leggendo queste poche righe. Per chi volesse averlo sul proprio dispositivo kindle è possibile acquistarlo in promozione gratuita per cinque giorni a partire dal 27 Marzo a questo indirizzo:
Capitolo 7 Anteprima!
Per chi invece non lo possiede, oppure non si è trovato con la promozione (cercherò di rinnovarla per quel che mi è possibile), potrete tovare il testo cliccando su leggi tutto.

Capitolo 7 Le prove del passato
Nella mia lenta discesa nel nulla, ogni tanto la mia mente era attraversata da flash... immagini di persone, oggetti e sensazioni, alcune provenivano dalla vita passata di Ginozkena altre invece mi erano del tutto nuove. Chiusi gli occhi... quelle immagini stavano diventando sempre più frenetiche, turbando fortemente la mia mente.
- Faith - sentii una voce familiare invocare il mio nome.
- Faith, adesso basta, sei arrivata alla fine... - si interruppe e sentii una gentile mano accarezzarmi il volto.
- ... dell'inizio - mi disse lei pragmatica, quando aprii gli occhi mi ritrovai inginocchiata in un luogo nero come la pece, riuscivo a vedere l'amorevole figura di Ginozkena che, piegata verso di me, mi tendeva una mano. Allungai la mia verso la sua e, con decisione, mi aiutò a sollevarmi. Quel mio gesto fece diffondere nel vuoto una centinaia di echi metallici. La mia mente sembrava un pò offuscata, i miei pensieri rallentati, e non riuscii a capire subito da dove fossero provenuti finché non sentii sulla mia pelle scivolare degli oggetti freddi. Mi osservai e constatai che tutti i miei arti e i mio collo erano legati da catene. Alcune rosse, altre blu, altre dorate.... e infine la mia pelle era di un bianco evanescente... quasi come se la mia figura fosse in procinto di scomparire.
- Sei pronta? - mi chiese Ginozkena guardando preoccupata.
- Si - le risposi... la mia voce... la mia voce sembrava un lontano e flebile eco.
In quel momento notai dietro di lei, in fila, le figure di tre persone. Tre persone che avevo visto nelle immagini durante la caduta nell'oblio... due uomini, di cui uno con dai lunghi capelli neri e una vistosa armatura le cui decorazioni tintinnavano sbattendo tra di loro, l'altro, con i capelli corti, indossava  sontuosi abiti color porpora e infine una donna, con lunghi e mossi capelli...
Ginozkena mi appoggiò un braccio sulle spalle e, incoraggiandomi, mi fece avvicinare alle tre misteriose figure. L'uomo con l'armatura, il guerriero, si avvicinò a me trascinando la sua enorme spada e, una volta posizionatosi di fronte a me, allungò la mano libera con il palmo rivolto verso di me. Ebbi qualche esitazione ma poco dopo ricambiai quel gesto e, quando le nostre mani entrarono in contatto, una fortissima luce invase l'oscurità di quel luogo facendo scomparire ogni cosa.

Lo so, non è un granchè, ma arrivata a questo punto devo definire bene le prove che le misteriose figure devono sottoporre a Faith. Ma penso che la pausa durerà meno del previsto considerando che mi manca solo la prova dell'uomo con i capelli corti! E' davverpo un punto "ustico" questo. Staremo a vedere =D

Free Joomla! template by L.THEME

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Privacy Policy o accedi alla sezione